Regista

Il Regista Gabriele Verzucoli


GABRIELE VERZUCOLI

I suo natali sono controversi e dibattuti fra la cicogna e il cavolino di Bruxelles, è poi cresciuto a pane e teatro fino all'indigestione.
A quel punto, non volendo più calcare il palcoscenico, ha deciso di frequentare il calpestìo dietro le quinte, anche perchè durante le frequenti crisi mistiche e di rigetto ha avuto la celestiale illuminazione di scrivere pazzeschi testi di commedie, oltre alla fortuna (altrimenti detta fattore C) di trovare una banda di squinternati che gliele interpretano.
Da questo felice connubio è nata la "Firenze Ridan-ciana", di cui il nostro è l'anima creativa (e vi lasciamo immaginare il resto...).
Vanta diverse nominations per la migliore regia alla rassegna-concorso "IL GRULLAIO" presso l'auditorium di un manicomio criminale, dove tutto il gruppo ha rischiato di essere trattenuto, fino alla sommessa dei detenuti che hanno manifestato al grido "Grulli sì, ma non esageriamo!"
Attualmente, come il ben noto filosofo dell'antica Grecia, sta cercando l'uoo: infatti gli manca sempre un attore giovane per fargli fare il bischero della Compagnia.
Chi si ritiene all'altezza si faccia avanti!!